Cilento parco nazionale

Il Parco Nazionale del Cilento, occupa una vasta area (181.048 ettari) nella parte meridionale della Campania (in provincia di Salerno), fra costiera e rilievi interni, inserito nella prestigiosa Rete mondiale di Riserve di Biosfera dell’UNESCO. Tale rete è l’elemento chiave per realizzare l’obiettivo del Programma MAB (Man and Biosphere): mantenere un equilibrio, duraturo nel tempo, tra l’Uomo e il suo Ambiente attraverso la conservazione della diversità biologica.
Il Cilento si presenta ad un viaggiatore attento come un ambiente in cui il confine fra mito, storia e paesaggio si stempera e si confonde.
Ancora oggi i miti si confondono con le certezze della storia a dare anima e nobiltà ad un paesaggio eccezionale, vario e movimentato:

Palinuro ed Enea, Ercole e i Vastasi (giganti del monte della Stella), l’arcangelo Michele e i dolmen di San Mauro Cilento, la sirena Leucosia, sepolta, si racconta, nei pressi di Castellabate. Ottanta chilometri di costa che regalano lunghe strisce di spiagge, alla foce dei principali corsi d’acqua come l’Alento e il Mingardo, scogliere e falesie anche spettacolari come Punta Tresino vicino Agropoli, protetta anche in mare da una zona di tutela biologica, di Punta Licosa, delle Ripe Rosse di Montecorice e soprattutto della Costa degli Infreschi. Il carattere aspro e forte della costa è caratterizzato dalla macchia mediterranea, che tra cespugli di mirto, ginestra ed erica, annovera anche una vera rarità la famosa “Primula Palinuri” un originale fiore che cresce solo in questa zona, simbolo del Parco Nazionale.

Share Button
Chiudi Commenti

Lascia un commento